visitatori online
Louvre di Parigi
Autoritratto

Nicolas Poussin: Autoritratto

Autoritratto: 1650
Tipologia: Dipinto, Olio su tela
Misure: 98 x 74 cm
Nelle collezioni dal 1797, acquisto
Locazione: Louvre

La scritta in latino sulla tela scura ci dice che Poussin aveva cinquantasei anni quando terminò questo autoritratto, che ha contribuito a fissare la sua immagiine di uomo nobile e austero. Alle sue spalle, le cornici dei quadri appoggiati l'uno sull'altro delineano un ambiente geometricamente severo e puramente documentario. La posa è solenne, l'abbigliamento è elegante ma senza ricercatezze, la mano regge una cartella di disegni. L'espressione del volto è poco comunicativa. La scritta ci dice anche che il ritratto è stato eseguito a Roma, scelta come dimora fin dal 1625 e laasciata solo per due anni, dal 1640 al 1642, dietro le insistenti richieste degli ammiratori francesi, per diventare priimo pittore del re di Francia e lavorare, fra gli altri, per il cardinale Richelieu. Insoddisfatto dei lavori che gli vengono affidati, grandi pale d'altare, pitture allegoriche e la decorazione, distrutta, della Grande Galerie del Louvre, torna a Roma. Non se ne andrà più: invierà opere nel suo paese d'origine, che lo eleggerà "maestro del classicismo".

[testo2]