visitatori online
Louvre di Parigi
Maestà

Ritratto di vecchio con nipotino

Domenico Ghirlandaio: anno 1488 ca
Tipologia: Dipinto, Olio su tavola
Misure: 63 x 46 cm
Nelle collezioni dal 1866, acquisto
Locazione: Louvre

Narratore erudito e molto curioso, Domenico Ghirlandaio prestò la sua opera nelle principali chiese fiorentine, dove inserì fra i personaggi delle storie sacre i membri delle famiglie magnatizie. Egli alterna alle citazioni di costume e al gusto per la qualificazione ufficiale, pause incentrate sull'evocazione delle vicende intime degli effigiati. Anche in un'opera di formato ridotto come questa, il suo segno sicuro individua con straordinaria incisività la tipologia delle figure, sottolineando l'incrociarsi affettuoso degli sguardi e mostrando con precisione quasi scientifica le verruche sul naso dell'anziano in contrasto con la bellezzza intatta del bimbo. Il protagonista del ritratto potrebbe essere Francesco Sassetti, per incarico del quale Ghirlandaio aveva decorato una cappella in Santa Trinità. L'uomo è raffigurato non con l'intento di coglierne la condizione sociale, bensì la vecchiaia, sia pure ancora vigorosa, che si ravviva al contatto con il nipotino proteso verso di lui. Non a caso il rosso acceso della sua veste, messo in risalto dai toni neri e grigi prevalenti nel fondo, ritorna nel corpetto e nel copricapo del bimbo, quasi a ribadire anche esteriormente la continuità fra il membro più anziano e quello più giovane della famiglia.