visitatori online
Louvre di Parigi
Funerali di San Bonaventura

Francisco Zurbaràn: Maestą

Funerali di San Bonaventura : anno 1629
Tipologia: Dipinto, olio su tela
Misure: 245 x 240 cm
Nelle collezioni dal 1858, acquisto
Locazione: Louvre

Francisco Zurbaràn contribuì con quattro tele, di cui due conservate al Louvre, al ciclo delle Storie di San Bonaventura che il Collegio francescano di Siviglia volle dedicare al rinnovatore morale delll'ordine, morto nel 1274 durante il concilio di Lione, del quale era stato ispiratore, invocando la necessità di una crociata e l'unità della chiesa. Le più alte personalità presenti al concilio rendono omaggio al suo corpo, esposto solennemente prima della sepoltura. Lo piangono il papa Gregorio X, il re d'Aragona, il vescovo di Lione, alcuni monaci e altri personaggi. L'attenzione dell'artista è posta sulla diverse manifestazioni del dolore attraverso i volti e i gesti. La reazione degli astanti, il loro convergere in gruppo, le braccia aperte dellle massime autorità terrena e spirituale, ci danno un'idea della morte non come dramma individuale del credente, bensì nel suo valore sociale di esempio morale collettivo. La netta, implacabile diagonale della salma, con il candore abbagliante del sudario e della mitra raccoglie su di sé tutta la luce del dipinto, mentre le ombre verdognole che ne percorrono il volto cadaverico rendono spettrale l'esposizione.