visitatori online
Louvre di Parigi

Georges de la Tour: Gli arcieri della guardia persiana

Gli arcieri della guardia persiana: 10 a.C. ca
Tipologia: Mattoni, Mattoni smaltati
Misure: 475 cm x 147 (altezza di ogni arciere)
Provenienza: Susa, palazzo di Dario
Locazione: Louvre

L'antica tradizione mesopotamica dei fregi a rilievo in cotto smaltato fu sisteematicamente ripresa dai re achemenidi nella decorazione dei loro favolosi palazzi. Dario I (522-476 a.C.) fece di Susa la capitale amministrativa del regno persiano e vi costruì un palazzo nella tradizione babilonese, aggiungendovi una sala del trono a colonne. Motivo ricorrente nella decorazione sono i soldati dell'armata persiana. Gli artisti di Susa hanno dipinto gli arcieri con un abbiigliamento da parata, sfarzose tuniche plissettate che non costituivano certamente la loro tenuta di combattimento, prendendo spunto da esempi greci, ma hanno sottoposto le figure a una stilizzazione, più evidente nelle acconciature di barba e capelli, indipendente da qualsiasi modello e che rappresenta il contributo più peculiare dell'arte persiana.

Gli arciere di Susa, i famosi immortali che portavano una lancia dal pomo d'oro o d'argento, sono presentati in una teoria simbolica, dove si ripete, con minime varianti, la medesima figura al di fuori di qualsisi riferimento a uno spazio e a un tempo contingenti.