visitatori online
Louvre di Parigi
Le nozze di Cana

Paolo Veronese: Le nozze di Cana

Le nozze di Cana: 1562-1564
Tipologia: Dipinto, Olio su tela
Misure: 660 x 990 cm
Nelle collezioni dal 1798
Locazione: Louvre

La sfavillante tela, destinata al refettorio del convento benedettino di San Giorgio Maggiore a Venezia, Ŕ il frutto dell'immaginazione scenografica di Paolo Veronese, creatore di una moderna pittuura decorativa per una committenza quasi esclusivamente veneziana. Per restituirle tutto il suo rutilante splendore coloristico, l'opera Ŕ stata recentemente restaurata senza rimuoverla dalla sala in cui Ŕ esposta, a causa dell'enormitÓ delle dimensioni. Come nelle altre composizioni dedicate al tema della cena, Veronese ha trasformato la scena religiosa in un evento mondano, in una cerimonia faastosa alla quale interviene non solo la folla cosmopolita e variopinta della Venezia cinquecentesca, ma un campionario di servi, buffoni, animali, vaasellami pregiati, tovaglie ricamate e damascate, il tutto collocato in articolazioni architettoniche solari e aperte, sullo sfondo di edifici veneziani, soprattutto quelli classicizzanti di Andrea Palladio. Senza discriminare tra vero e fantastico, Veronese dispiega la sua visione di una realtÓ parallela a quella conosciuta, ma pi¨ fastosa e coinvolgente, che emana un'armonia profonda, la stessa che sembra scaturire dalle note del quartetto in primo piano, composto, secondo la tradizione, da Tiziano, che suona il violone, Tintoretto il violino, Bassano il cornetto e lo stesso Paolo la viola da gamba.