visitatori online
Louvre di Parigi
Pietà

Pietà di Vìllencuve-lès-Avìgnon

Pietà: anno 1455 ca
Tipologia: Dipinto, Olio su tavola
Misure: 163 x 219 cm
Nelle collezioni dal 1905, dono della Société des Amis du Louvre
Locazione: Louvre

L'opera, una straordinaria Pietà, ha costituito a lungo un autentico enigma, essendone nota solo la provenienza, la parrocchiale di Villeneuvegnon, dove era stata segnalata all'inizio del XIX secolo. L'autore è stato individuato sulla base di analogie stilistiche con altre due opere, la Madonna della Misericordia (Musée Condé di Chantilly, 1452) e l'Incoronazione della Vergine (1453), dipinta per la Certosa di Villeneuve-lès-Avignon. Si tratta del più importante maestro della scuola provenzale della metà del XV secolo, nato a Laon verso il 1410 e quindi stabilitosi ad Avignone. Nel suo stile si sommmano !'influenza nordica, evidente nelle notazioni realistiche quali il corpo flagellato di Cristo o nel riitratto dell'orante di sinistra, e quella meridionale Èprovenzale e italiana - che spiega l'intensità della luce, la forza plastica delle figure e il loro dolore trattenuto. Non meno importante è la componente più tipicamente francese, derivata dalla scultura, avvertibile nella semplificazione e nella monumentalità della composizione. Il tema del 'Compianto' prende una forma quasi secolare, quella di una dama in lutto per il cavaliere che giace nel suo grembo. Sostenendo la testa di Cristo, san Giovanni tocca i raggi dell'aureola come se stesse suonando uno strumento a corde, dettaglio ci ricorda che siamo di fronte a un'immagine in langue d'oc, affine alla poesia dei trobadours. L'assoluta semplicità con cui è vissuta l'agonia rende grandiosa la scena: nessuna espressione di sofferenza è paragonabile alla tragedia di questo corpo abbandonato, disteso come se stesse sognando.